150 anni di Omaggio all'Ingegno

Mario Cresci per Jacobacci & Partners
a cura di Elena Re

HubSpot Video

Nel 2022 la Jacobacci & Partners compie 150 anni. È una storia affascinante dedicata a tutelare e valorizzare l'ingegno umano. In occasione di tale anniversario, è nato il desiderio di presentare all'esterno dell'azienda un importante nucleo di opere fotografiche realizzate nel 2005 da Mario Cresci per la corporate collection di Jacobacci, a cura di Elena Re, e raccolte sotto il titolo Omaggio all'Ingegno.

Queste fotografie sono la lettura di un Contesto (Torino, tra Borgo Dora e Quartiere Aurora), la storia di un Edificio (Corso Emilia 8, ex sede del Gruppo Finanziario Tessile e attuale sede della Jacobacci & Partners), il racconto di una Memoria (una storia imprenditoriale che si incrocia con la storia del design) e la scoperta di una Identità (un luogo di lavoro che accoglie l'arte).

Nella sua unità, quest'opera di Cresci legge su più piani un tema centrale per Jacobacci & Partners: il tema dell'ingegno, inteso come invenzione e più in generale come intelligenza creativa. Il progetto si basa dunque su un profondo lavoro curatoriale, con un'ampia raccolta di documentazione e una ricognizione di testimonianze che fanno parte del vissuto quotidiano. Mario Cresci si è letteralmente immerso in tale realtà, stratificando pensieri, mettendo in relazione figure e mondi. Da tutto questo è scaturito il racconto custodito in ognuna delle sue fotografie.

Omaggio all'Ingegno è un progetto culturale voluto dal committente e creato dallo sguardo dell'artista in dialogo con la curatrice. Le sessanta immagini che costituiscono tale lavoro sono tutte pubblicate nell'omonimo libro. Una selezione di queste è stata prodotta da Cresci come opera e dal 2005 è esposta a Torino in Corso Emilia 8. Oggi questi lavori escono temporaneamente dall'azienda per essere in mostra a La Venaria Reale. Oggetti, documenti e scritti originali conservati negli archivi della Jacobacci & Partners completano questo percorso tra le fotografie di Mario Cresci, come testimonianze di un lungo viaggio che si proietta nel futuro.

#omaggioallingegno #jacobacci150

lnfo

La Venaria Reale - Sale delle Arti, 2° piano
Piazza della Repubblica 4, 10078 Venaria Reale TO, Italia

Dal 18 novembre 2022 al 12 febbraio 2023
Lunedì: giorno di chiusura (tranne eventuali giorni Festivi)
da martedì a venerdì: dalle ore 9.30 alle 17
sabato, domenica e festivi: dalle ore 9.30 alle 18.30

Ingresso gratuito con il biglietto della Reggia

Visita il sito www.lavenaria.it

 

Ufficio stampa
Due punti s.a.s.
Tel. 011 1970 6371 carbone@duepuntisas.it  ufficiostampa@duepuntisas.it

HubSpot Video

Contesto

HubSpot Video

Edificio

HubSpot Video

Memoria

HubSpot Video

Identità

HubSpot Video

Un'esperienza meravigliosa

Rassegna stampa

Rassegna radio

TORADIO, Intervista a Enrica Acuto Jacobacci, 21/11/2022

ANSA

'Omaggio all'ingegno', Jacobacci & Partners compie 150 anni
Una mostra fotografica a Venaria ricorda la sua storia

(ANSA) - TORINO, 17 NOV - La Jacobacci & Partners, società torinese che opera a livello europeo nell'ambito della tutela della proprietà intellettuale, compie 150 anni.

Con 15 sedi tra Italia, Francia e Spagna, 450 dipendenti, ha gestito 100.000 brevetti e 100.000 marchi per oltre 10.000 clienti di ogni dimensione, settore e area geografica.

La sua storia è ripercorsa dalla mostra 'Omaggio all'Ingegno' alla Venaria Reale (18 novembre 2022-12 febbraio 2023, ingresso libero). Ispirata dalla visione imprenditoriale di Enrica Acuto Jacobacci, vicepresidente e ceo dell'azienda, la rassegna è stata curata da Elena Re e presenta un nucleo di opere fotografiche realizzate nel 2005 da Mario Cresci per la corporate collection di Jacobacci.
"Siamo un'azienda con solide radici, ma sempre proiettata al futuro. La corporate collection nasce dalla volontà di innescare un dialogo tra l'arte contemporanea e il lavoro svolto nella tutela delle idee, perché innovazione e creatività sono un patrimonio da salvaguardare in ogni sua forma" spiega Enrica Acuto Jacobacci.
Le fotografie sono la lettura di un Contesto (Torino, tra Borgo Dora e Quartiere Aurora), la storia di un Edificio (corso Emilia 8, ex sede del Gruppo Finanziario Tessile e attuale sede della Jacobacci & Partners), il racconto di una Memoria (una storia imprenditoriale che si incrocia con la storia del design) e la scoperta di una Identità (un luogo di lavoro che accoglie l'arte). "Nella sua unità - afferma Elena Re - quest'opera di Cresci legge su più piani un tema centrale per Jacobacci & Partners: il tema dell'ingegno, inteso come invenzione e come intelligenza creativa. Il progetto si basa su un profondo lavoro curatoriale, con un'ampia raccolta di documentazione e una ricognizione di testimonianze che fanno parte del vissuto quotidiano". (ANSA).

Rassegna web