intervista-miriam-mangieri-v4

In questo video Miriam Mangieri, consulente marchi a Roma, racconta la sua esperienza in Jacobacci ed esprime la sua passione per la scrittura. 

Ciao Miriam, ti vuoi presentare brevemente per dirci chi sei?

Buongiorno a tutti sono Miriam Mangieri, consulente marchi e lavoro presso la Jacobacci sede di Roma.

Sei entrata in Jacobacci nel 2016. Ci racconti qualcosa del tuo percorso di avvicinamento e poi del tuo ingresso in società?

Dopo aver conseguito il titolo di avvocato ho deciso di specializzarmi frequentando un master presso la Business School del Sole 24 Ore. Ciò mi ha permesso di avvicinarmi alle tematiche del diritto d'impresa tra cui la proprietà intellettuale. A seguito del master ho avuto poi la possibilità di avvicinarmi alla Jacobacci e di iniziare questo mio percorso professionale e formativo come consulente marchi. Ho così iniziato un percorso ricco di soddisfazioni, e caratterizzato poi anche dalla possibilità di coltivare ulteriori interessi: in tal senso ad esempio ho avuto la possibilità di tornare nelle aule del master come docente tenendo anche delle lezioni. questo è un aspetto molto interessante perché mi permette di avere un confronto con quelli che sono gli attuali studenti e condividere con loro la mia esperienza e dargli la mia testimonianza.

Quale pensi sia il tuo valore aggiunto in azienda?

Penso che passione determinazione ed entusiasmo siano gli elementi che mi permettano di affrontare al meglio le sfide che il nostro lavoro ci pone ogni giorno e di superarle non senza fatica ma con soddisfazione. Nel nostro lavoro infatti affrontiamo sfide quotidiane in quanto abbiamo diverse attività da gestire ci occupiamo in effetti di tutto ciò che concerne la gestione dei marchi, dal deposito alla prosecuzione dei procedimenti a quesiti relativi alla contraffazione.

Ci hai raccontato molte cose di te, sembri soddisfatta. Qual è l'aspetto che ami di più?

Sicuramente ciò che amo del lavoro in azienda è la possibilità di avere un continuo confronto con i colleghi. In Jacobacci siamo 95 professionisti in 14 sedi europee, quindi anche se siamo tutti distanti siamo tutti connessi e collegati. Un altro aspetto che amo tanto è l’ internazionalità e la possibilità quindi di lavorare in tutto il mondo tramite la nostra fitta rete di corrispondenti che ci permette pur restando nelle stanze dei nostri uffici di essere presenti ovunque.

Un tuo hobby, una passione che riesci a conciliare con il lavoro?

Amo scrivere e ho avuto la possibilità di collaborare con la rivista beauty Allure pubblicando articoli specializzati dal taglio tecnico chiaramente inerenti alla proprietà intellettuale ma nel settore beauty.

Bene, grazie!

Grazie.

 

Andrea Beckert, Chief Operating Officer and Human Resources, intervista Miriam Mangieri.