Come accedere ai contributi
Tutte le PMI con sede legale ed operativa in Italia, titolari di una domanda pubblicata di registrazione di marchio dell’UE o internazionale, con spese sostenute a decorrere dal 1/6/2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione, possono beneficiare di un contributo a fondo perduto pari all'80% delle spese ammissibili sino ad un massimo di € 20.000.

SPESE E INTERVENTI AMMESSI:

• Misura A: progettazione del marchio; assistenza per il deposito della domanda; ricerche di anteriorità; assistenza legale per risposte ad opposizioni/obiezioni d’ufficio; tasse di deposito presso l’EUIPO)
• Misura B: progettazione del marchio; assistenza per il deposito della domanda; ricerche di anteriorità; assistenza legale per risposte ad opposizioni/obiezioni d’ufficio; tasse di deposito presso l’OMPI).

 

Le domande possono essere presentate dalle ore 9.00 del 6 maggio 2020, esclusivamente online, fino ad esaurimento fondi.
Le domande saranno valutate in base all’ordine di arrivo.

Scopri di più sul sito del MISE

 



Come accedere ai contributi

Tutte le PMI con sede legale ed operativa in Italia, titolari di un disegno/modello registrato successivamente al 1° gennaio 2017 possono beneficiare di un contributo a fondo perduto pari all'80% delle spese ammissibili sino ad un massimo di € 65.000.

SPESE E INTERVENTI AMMESSI

Produzione:
ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali; realizzazione di prototipi; realizzazione di stampi; consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno, consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale; consulenza specializzata nell’approccio al mercato.

Commercializzazione:
consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello; consulenza legale per la stesura di accordi di licenza; consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione. La consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione è agevolabile fino ad un massimo di € 2.500.

 

Le domande possono essere presentate dalle ore 9.00 del 22 aprile 2020, esclusivamente online, fino ad esaurimento fondi.
Le domande saranno valutate in base all’ordine di arrivo.

Scopri di più sul sito del MISE

 



Come accedere ai contributi
Tutte le PMI, anche neo costituite, con sede legale ed operativa in italia, titolari o licenziatarie di un brevetto rilasciato successivamente al 1° gennaio 2017 o titolari di una domanda di brevetto nazionale, europeo o internazionale depositata successivamente al 1° gennaio 2016, con rapporto di ricerca "non negativo" possono beneficiare di un contributo a fondo perduto pari all'80% delle spese ammissibili sino ad un massimo di € 140.000 (elevato al 100% per spin-off universitari/accademici).

SPESE E INTERVENTI AMMESSI:

Industrializzazione e ingegnerizzazione:
studio di fattibilità; progettazione produttiva, studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo; realizzazione firmware per macchine a controllo numerico; progettazione e realizzazione software (oggetto della domanda di brevetto o del brevetto); test di produzione; produzione pre-serie (funzionale ai test per il rilascio delle certificazioni) rilascio certificazioni di prodotto o di processo.

Organizzazione e sviluppo:
servizi di IT Governance; studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali; servizi per la progettazione organizzativa; organizzazione dei processi produttivi; definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi.

Trasferimento tecnologico:
proof of concept; due diligence; predisposizione accordi di segretezza; predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto; costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università (accordi di ricerca sponsorizzati); contributo all’acquisto del brevetto (per spin off e start up innovative).

 

Le domande possono essere presentate dalle ore 12 del 30 gennaio 2020, esclusivamente online, fino ad esaurimento fondi.
Le domande saranno valutate in base all’ordine di arrivo.

Scopri di più sul sito del MISE

 

Per maggiori informazioni contatta il tuo professionista di riferimento.