15 novembre 2021 amazon Jacobacci & Partners

post-amazon-1

Da fine 2020 partecipiamo al programma IP Accelerator di Amazon, un progetto innovativo che estende il tema della proprietà intellettuale agli inserzionisti del marketplace.

Scopri di che cosa si tratta, attraverso le parole dei colleghi del nostro team che si occupano del programma.

Lunedì 15 novembre: Lamberto Coppa, Chief Development Officer CDO

Lunedì 22 novembre e lunedì 29 novembre: Gianpiero Coccia, Partner, Trademark Attorney 

Lunedì 6 dicembre: Ottavia Rainelli, CRM coordinator

 

Lamberto Coppa, Chief Development Officer CDO

Da fine 2020 partecipiamo al programma IP Accelerator di Amazon e siamo uno dei membri originari da quando il servizio è stato esteso all’Europa.

Quando ci è stato proposto, abbiamo valutato con entusiasmo la possibilità di contribuire ad un’iniziativa innovativa che permette concretamente di estendere la sensibilità ai diritti di proprietà intellettuale ai tantissimi inserzionisti di questo marketplace.

Inoltre, consente loro di poter avere accesso ad Amazon Brand Registry e combattere in maniera più efficace i tentativi di contraffazione nei confronti dei loro marchi, prodotti e servizi.

Abbiamo attivato rapidamente una procedura ad hoc ed un team da tutte le nostre sedi europee per consentire la massima prossimità a chi contatta; in questo l’esperienza pluriennale dall’apposito servizio per i contatti che giungono dal nostro sito www.jacobacci.com ci ha consentito di fornire un livello di servizio elevato.

Proseguiamo nei nostri sforzi per la diffusione della conoscenza e dell’utilizzo della proprietà intellettuale come motori di sviluppo per le attività delle imprese di ogni dimensione e settore.

 

Gianpiero Coccia, Partner, Trademark attorney

Il programma IP Accelerator permettere l’accesso agevolato ad Amazon Brand Registry. Ad oggi in ambito comunitario Amazon offre i servizi di IP Accelerator ai marchi dell’Unione Europea ed ai marchi in UK.
Per quanto concerne il marchio dell’Unione Europea, questo garantisce un diritto di esclusiva valido in tutto il territorio europeo, ossia negli attuali 27 paesi membri dell’UE.

Per ottenere la registrazione del marchio in Unione Europea è importante che questo rispetti i requisiti di legge, ed in particolare che sia distintivo in relazione ai prodotti o servizi di interesse e che non interferisca con altri marchi anteriori identici o simili di titolarità di terzi. È nostra cura consigliare al meglio il cliente per limitare il rischio di rilievi d’Ufficio
Le tariffe relative al deposito della domanda di marchio dell’Unione Europea sono inoltre concordate con Amazon. Il venditore può quindi avvalersi dell’esperienza e della professionalità di una società presente sul mercato da quasi 150 anni, beneficiando anche di una tariffa vantaggiosa. Jacobacci è in ogni caso a disposizione per assistervi a 360 gradi in qualunque aspetto della tutela dei vostri marchi, in ambito nazionale, europeo ed internazionale.

 

Uno dei requisiti di validità del marchio è la novità rispetto a marchi anteriori identici o simili protetti per prodotti e servizi identici o affini. L’Ufficio marchi dell’Unione Europea – EUIPO non verifica, tuttavia, la novità delle domande di marchio. Prima del deposito è pertanto opportuno effettuare delle ricerche allo scopo di accertare che nei registri non vi siano marchi anteriori uguali o simili, che potrebbero ostacolare la registrazione e precludere la piena fruibilità del marchio scelto.

A questo scopo abbiamo concordato con Amazon due tipologie di ricerche, con diversi gradi di approfondimento.

Una prima indagine, c.d. knock-out, permette di individuare i marchi anteriori strettamente identici alla denominazione scelta, presenti nel registro dei marchi dell’Unione Europea e nel registro dei marchi dell’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI) per le registrazioni estese all’UE.

La seconda tipologia di indagine, più approfondita, permette di rilevare sia i marchi anteriori identici che simili alla denominazione ricercata e presenti nel registro dei marchi dell’Unione Europea, nel registro dei marchi dell’OMPI per le registrazioni estese all’EU e ad uno dei registri marchi a scelta tra Italia, Francia o Spagna, e nel relativo registro marchi nazionale del paese scelto. La ricerca rileva inoltre i marchi strettamente identici depositati o registrati in ciascuno dei registri dei paesi membri UE ed include una verifica sul WEB delle ricorrenze più rilevanti emerse dalle indagini.

Le indagini di anteriorità sono comunque uno strumento duttile che può, e deve, essere tarato caso per caso. Siamo per questo a disposizione per fornire una consulenza ad hoc e calibrare le caratteristiche delle ricerche in funzione delle specifiche necessità di chi ci contatta.