Cos’è la gestione delle scadenze di portafogli marchi internazionali?

Come spesso succede con quanto ha a che fare con la proprietà intellettuale registrata, anche un marchio ha una data di scadenza. Monitorarne le tempistiche e gestirne le modalità di rinnovo è un’attività fondamentale per il prosieguo della vita del marchio, oltre che dell’intera attività di un’azienda. Noi di Jacobacci & Partners gestiamo per i nostri clienti portafogli marchi internazionali anche molto complessi con relativa costante attività di monitoraggio delle scadenze: attraverso sofisticati sistemi informatici siamo infatti in grado di segnalare, diversi mesi prima, i marchi in scadenza e, contestualmente, possiamo suggerire la strategia migliore per la sua gestione futura.

Noi di Jacobacci & Partners, poi, prevediamo l’attivazione del software JCube: esso consente ai clienti (e a chi ne faccia richiesta) un accesso diretto ai database aziendali consultabili online. Le informazioni, costantemente aggiornate, riguardano lo stato dei marchi e dei brevetti: è per esempio possibile verificare se un marchio è attivo, registrato o non più valido e sono disponibili anche altre informazioni quali la data di registrazione, le estensioni territoriali, ecc. I clienti registrati possono utilizzare le credenziali già in loro possesso mentre chi desidera provare JCube può farne richiesta accedendo alla sezione Contatti.

I vantaggi

Quella della gestione delle scadenza di un portafogli marchi, specie se internazionale, rappresenta un momento importante per due motivi: da un lato, consente di dare nuova vita al marchio grazie al suo conseguente rinnovo. Dall’altro, permette di confrontarsi strategicamente con i professionisti del settore sul prosieguo della vita del marchio: un confronto chiarificatore ci consentirà, infatti, di capire se durante l’uso sono occorse modifiche, se c’è bisogno di depositarne uno nuovo e se tutte le indicazioni del marchio sono corrette, soprattutto per quanto riguarda la sua titolarità (può infatti succedere che un marchio venga ceduto, modificando così la titolarità).

I rischi

Perdere l’opportunità di rinnovare un marchio perché non si è stati in grado di conoscerne la scadenza è uno dei rischi maggiori che corre chi gestisce autonomamente il proprio portafogli marchi. La scadenza, infatti, e la conseguente assenza di rinnovo, implica che il soggetto titolare del marchio perda i diritti di uso sullo stesso, esponendo quest’ultimo ad attacchi di vario genere e mettendo così a repentaglio l’intera azienda.  

Le ultime novità

11

febbraio

2020

L'Industria della Gomma

Perché registrare un marchio o un modello?

Danilo De Lorenzo, Gianpiero Coccia Registrare un marchio o un modello può, in apparenza, sembrare una misura meno efficace per le imprese rispetto alla registrazione di un…

22

gennaio

2020

HA Factory

La contraffazione e gli strumenti per contrastarla

Un recente studio dell'EUIPO (European Union Intellectual Property Office) ha evidenziato come il fenomeno della contraffazione costituisca il 3,3% di tutto il commercio mondiale.…

img_blog_J&P_Riviste_NCF

18

dicembre

2019

Notiziario Chimico Farmaceutico

I brevetti alla prova dell'innovazione

Saper rispondere tempestivamente alle sfide poste dalle tecnologie emergenti è un fattore chiave nella gestione della proprietà intellettuale. Soprattutto nel business…